BIO*SAGRA for Kids… per l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.

Cucina, arte, laboratori ludici per bambini, natura… tutti insieme per un progetto di beneficienza unico: finanziare integralmente l’attività annuale di una ricercatrice del Dipartimento di Scienze Neurologiche dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma, per la ricerca sul ruolo terapeutico della dieta chetogenica nella cura dell’epilessia infantile farmacoresistente.

Il progetto è coordinato dal dottor Federico Vigevano, il direttore del Dipartimento di Scienze Neurologiche dell’Ospedale Bambino Gesù di Roma. Ascoltiamolo insieme alla dott.ssa Romina Moavero, la ricercatrice che lo affianca nella ricerca. Ascoltiamoli insieme in questa video intervista.

Nuovi Obiettivi

“Tutti in Fattoria” Fondazione Hopen

La Fondazione Hopen Onlus è tra i punti di riferimento per tutte le famiglie e le persone che vivono ogni giorno nell’incertezza e nell’isolamento di essere colpiti da una malattia genetica rara (il 40% di queste malattie è oggi senza nome), senza conoscere il proprio male e senza sapere come poterlo affrontare. Obiettivo della Fondazione è prenderle in carico, sostenerle, accompagnarle e guidarle lungo il difficile percorso della malattia.

Il progetto “Tutti in Fattoria” è rivolto a giovani disabili e vuole creare un’occasione di inclusione sociale ed al contempo una condizione tale per cui i ragazzi, attraverso l’apprendimento di nuove attività strettamente legate alla stagionalità (giardinaggio e manutenzione dell’orto, raccolta delle olive, realizzazione di marmellate, formaggi, preparazione di biscotti, ecc.) possano, coadiuvati da operatori a loro dedicati, essere in grado di imparare a rispondere gradualmente alle abilità richieste dalle varie mansioni, portando a termine i compiti a loro prima mostrati e poi indicati, facendosi carico delle responsabilità che ne conseguono. L’obiettivo principale è quello di rendere i ragazzi autonomi nella realizzazione di attività semplici, per accompagnarli ed indirizzarli nell’apprendimento di mansioni legate a specifici mestieri, avvicinandoli quanto più possibile al mondo del lavoro.

La raccolta fondi ha come obiettivo di far partire quanti più laboratori sia possibile finanziando logistica, docenti e materiale didattico necessari.

“Green Bar Bio” Cooperativa Sociale CEAS

Il progetto nasce dalla fusione delle esperienze educative di due cooperative Sociali: il C.E.A.S. di Mentana che, da circa 20 anni, gestisce servizi residenziali per minori vittime di abusi e maltrattamenti; Selva Grande – Fattoria Sociale – che da 20 anni si occupa di integrazione ed inclusione sociale di ragazzi con disabilità.

Le due organizzazioni, coinvolgendo tutti i ragazzi accolti o seguiti nei vari servizi, hanno pensato di aprire un bar, completamente biologico, nel parco della comunità educativa “l’Albero delle Mele” di Mentana. Il Green Bar Bio sarà il nuovo punto di ritrovo e di formazione per gli adolescenti che, nella seconda periferia urbana, non hanno punti di aggregazione strutturati.

La raccolta fondi ha come obiettivo l’esecuzione dei lavori mancanti al Green Bio Bar: l’impianto idraulico e l’allaccio in fogna, già autorizzati in quanto interni a strutture che hanno i regolari permessi (indicazioni fornite dagli ispettori della Asl territorialmente competente), la copertura del tetto con guaina isolante, la veranda antistante il bar per l’ombra e gli arredi interni del bar.

“Bottega dei Talenti”, Fondazione Opera Nazionale per le Città dei Ragazzi

Con il Progetto la “Bottega dei Talenti”, la Fondazione Opera Nazionale per le Città dei Ragazzi, intende raccogliere i fondi per assicurare le risorse alla formazione professionale, per le esigenze interne alla Città dei Ragazzi (CdR) e per un’apertura al territorio, finalizzata a mettere a disposizione il Know-how di docenti selezionati a vantaggio delle fasce deboli di giovani under 20.

I ragazzi saranno massimo 14 per classe e sono selezionati tra quelli già presenti in comunità sulla base di un report che gli consegna il loro orientative e che misura le competenze sviluppate, acquisite in passato e particolari predisposizioni o volontà espresse. Dal 2009 sono stati organizzati circa 50 corsi di formazione professionale, tra pizzeria, panificazione, pasticceria, cura del verde e falegnameria. Ai corsi negli anni, hanno preso parte circa 500 ragazzi e tra idocenti: Tullio Giraldi (panificazione), Ugo Pannone (Pizzeria), Fortunato Callà (Pizzeria), Mikel Dedndreaj (Pizzeria), Andrea Rinella (Pasticceria), Franco Rossini (Falegnameria), Vincenzo Di Luozzo e Claudio Piccini (cura del verde). Il Gambero Rosso supporta gratuitamente la comunicazione.

La raccolta fondi ha come obiettivo quello di far partire quanti più corsi sia possibile finanziando logistica, docenti e materiale didattico, materia prime necessari negli ambiti pizzeria, panificazione, pasticceria.

L’INVITO A PARTECIPARE

regione lazio

Con il patrocinio della Regione Lazio